martedì 29 ottobre 2013

..e ho alterato il mio primo libro :-)

In occasione dell'ultimo post sponsor ASI, grazie a del materiale veramente bello e stimolante, che forse non avrei scelto di pancia, ma che più ho continuato a maneggiarlo, più mi ha ispirato, ho deciso di paciugare il mio primo libro..
ovvero, ho deciso di approcciare il mondo degli altered book


Sono partita da un libro degli anni 60-70, di proprietà della mametta e facente parte di un'improbabile serie di riduzioni di classici della letteratura accessoriate di copertine..ideali per una vetrina di coiffeur coevo all'edizione :-); libri ricevuti in omaggio grazie all'acquisto di un'enciclopedia o similari..per cui niente valori affettivi, ecc..da parte di nessuno.
In un primo momento volevo utilizzare una copia di Jane Eyre, sempre in versione ridotta ma di un'edizione molto più bella e con un enorme valore affettivo, sia per me (primo approccio con Jane Eyre e con la Brontë in generale), che per la mametta, ma..non l'ho trovato..
Dev'essere in una delle scatole vaganti del rientro di tutta la roba che era rimasta a Parma..:-(
 per cui, alla fine..ho optato per una Brontë alternativa..: -)

Già il mio senso estetico aveva provveduto ad un semplice oscuramento della copertina con semplice carta da pacco..


I problemi, oltre che estetici erano anche strutturali..per cui ho proceduto col distaccamento completo della copertina e rivestimento della stessa con tela bianca da legatoria paciugata con acrilico bianco e tampone distress weathered wood


dettaglio della copertina con patterned, titolo fustellato rivestito di carta da tissue e acrilico bianco


e interno articolato per il journaling :-)




dettaglio con la foto (ne ho stampate diverse, ma per ora ne ho messe solo un paio..voglio continuare a lavorare a questo AB nel tempo, con calma..)


ancora lettere fustellate, ma stavolta rivestite con una pagina del libro..


e una cosa che non avrei fatto con la copia di Jane Eyre che volevo usare in un primo momento..una finestra cornice intagliata in un plichetto di pagine, per far vedere il vellum embossato ad imitare la velina degli album da matrimonio classici..


con inserzione (grazie all'ago!) di filo con perle..
Digressione: strano come le perle non mi piacciano come gioiello, su me stessa almeno, ma mi piacciano da matti come abbellimento..!


doodling e wooden cuoricetto ..


e per concludere la carrellata, filo da solo sulla foto..


Ah, dimenticavo, una card semplice, sobria e very masculine per il compleanno di un amico!




e almeno una cosetta wedding ho cominciato a farla..prima o poi svilupperò seriamente le foto :-)!

lunedì 21 ottobre 2013

banner da culla!

una culla speciale, bellissima e fatta a mano dal papà di un nuovo adorabile bimbino che abbiamo finalmente incontrato qualche giorno fa..
un bimbino adorabile e adorato, con due genitori fantastci :-)
Ed ecco quindi il mio contributo decorativo alla culla,  fatto in occasione della sfida challenge di Scrap Dreams:


pannolenci e feltro, feltro e pannolenci ..


..in varie tonalità di verde e azzurro, con qualche tocco di bianco panna..


e cucito a mano..


..come altri elementi che andranno a completare la culla, ma che necessitano di qualche modifica :-)

e quindi, benvenuto a Mattia :-)!!!!

giovedì 10 ottobre 2013

happy fourth birthday!

Augurato con una piccola card fatta per una piccolina..che tanto piccolina non è più, perché quattro anni non sono mica una roba da niente!



dettagli...


...ravvicinati!


I numeri stavolta contano ancora di più!!! why? How? Scopritelo sul blog di Scrap Dreams!!!

mercoledì 2 ottobre 2013

quando qualcuno mette il cuore nelle mani..

..non puoi fare a meno di fare lo stesso!
ecco quindi il primo LO creato per la splendida autrice del mio splendido e adorato abito da sposa :-), il primo LO di un album che raccoglierà le foto di alcuni degli abiti da sposa e non solo che ha creato negli anni, il minimo per ringraziarla di aver contribuito a rendere meraviglioso il nostro matrimonio.

Perchè se io, che mi porto dietro parecchie ferite che hanno minato la mia autostima, in quel giorno mi sono sentita bellissima (e mi fa effetto dirlo..), lo devo anche a lei, che mi ha permesso di essere quella che sono anche in quel giorno-niente travestimenti, niente adeguamenti o convenzioni, ma quello che sono io e che siamo io e Carlo, e che con semplicità abbiamo voluto condividere con gli altri.

Ecco quindi in questa pagina, ispiratami dalla sfida LO di Scrapdreams, il primo degli abiti immortalati, un abito che io adoro, e che sicuramente è estremamente moderno per l'anno in cui è stato fatto, cioè il 1975.


dettaglio sulla foto


un vellum file per il journaling


fiorellini in tinta :-)


e..washi sartoriale!:-)


imperfette cuciture


ecc, ecc..:-)


quello che penso sia fondamentale è la sincerità, è essere quello che si vuole, essere fuori come si è dentro; parlando di matrimonio, che si sia romantiche, tutte pizzo e crinolina, o sobrie in tailleur, che si scelga il bianco ottico anche a cinquant'anni, o il colore..quello che conta è essere quello che si è-solo in questo modo si evita l'effetto messinscena e ci si può sentire davvero bellissime.

forse il post è uscito un po' delirante..ba il ravvreddore dod bi bolla :(, quindi ho un'ottima scusa :-)

ps-hei, capita la sfida? no??correte a vedere il blog!